Icona di “Golden Girls” Essere la matrigna dei tre figli di Allen Ludden, secondo Betty White, “Si è rivelato fantastico”.

Betty White, una delle intrattenitrici più brillanti ed esilaranti nella storia del pianeta, è morta il 31 dicembre 2021. L’amato fumetto aveva 99 anni all’epoca e il suo centesimo compleanno era a meno di un mese da quando lei deceduto. Aveva realizzato così tanto nella sua vita, aprendo la strada ad altre donne in tutto il mondo e facendo della sua missione quella di illuminare una luce positiva in ogni situazione che incontrava. La sua vita era stata piena di bellezza e gioia. In generale, White incarnava l’ideale di un pioniere in tutti i sensi.

I fan della talentuosa attrice non potevano fare a meno di desiderare di poter trascorrere più tempo con lei nonostante avesse onorato questo globo per 99 anni. La White è forse più riconosciuta per il suo lavoro in una serie di programmi comici e di varietà che sono stati trasmessi in televisione, nonché per una serie di lungometraggi che hanno dimostrato quanto possa essere divertente di per sé. Le sue apparizioni in sitcom come “The Mary Tyler Moore Show”, “The Golden Girls” e “Hot in Cleveland” sono tra le più memorabili della sua carriera.

Nel corso della sua carriera, la White è stata insignita di numerosi riconoscimenti e riconoscimenti, tra cui molti premi Emmy in varie categorie. Ha anche portato a casa riconoscimenti dalla Screen Actors Guild, dagli American Comedy Awards e persino dal Grammy. Le è stata assegnata la sua stella sulla Hollywood Walk of Fame nel 1986 oltre ad essere stata inserita nella Television Hall of Fame nel 1985. I contributi che White ha dato alla sua professione semplicemente non possono essere minimizzati in alcun modo.

D’altronde lei era ed era sempre stata molto di più di un volto noto del mondo del cinema e della televisione. White non era solo una moglie amorevole e leale per il suo defunto marito, Allen Ludden, ma era anche la matrigna dei suoi tre figli: David, Martha e Sarah. Nonostante il fatto che White non fosse in grado di avere figli suoi, è stata una matrigna eccezionale per i bambini che ha adottato.

Prima di legare il matrimonio per la terza e ultima volta con Allen Ludden, la bellezza di Hollywood era stata precedentemente sposata con i suoi primi due mariti. White era divorziata dal suo primo marito, un pilota dell’esercito degli Stati Uniti di nome Dick Barker, appena un anno dopo che la coppia si era sposata nel 1945. Nel 1947, sposò la collega attrice e agente Lane Allen. Era anche nel mondo della recitazione. Due anni dopo, anche questo matrimonio sarebbe finito con un divorzio a causa delle pressioni dell’agente su White affinché rinunciasse alla sua carriera di attrice. Questo divorzio sarebbe avvenuto solo due anni dopo l’inizio del matrimonio.

Nonostante ciò, White non perse la possibilità di trovare l’amore, e alla fine sposò Ludden nel 1963. Questo sarebbe stato l’ultimo matrimonio di White, e sarebbe stato anche quello che sarebbe durato più a lungo, poiché la coppia avrebbe continuato a stare insieme. fino alla prematura scomparsa di Ludden nel 1981.

Quando White e Ludden si sono sposati, White è diventata la matrigna dei tre figli di Ludden da un precedente matrimonio. Questo nonostante il fatto che White e i suoi primi due matrimoni non avessero avuto figli insieme. Come nel caso dei due precedenti matrimoni di White, White e Ludden non erano in grado di avere figli biologici propri. Nonostante ciò, la White alla fine sarebbe venuta a prendersi cura dei tre bambini Ludden come se fossero suoi.

Se Margaret McGloin, prima moglie di Ludden e madre dei suoi figli, non se ne fosse andata inaspettatamente, White e Ludden non si sarebbero mai conosciuti. David, Martha e Sarah sono stati tutti messi al mondo per tutta la durata del matrimonio della coppia, che è durato per un totale di 18 anni. Nonostante ciò, la gioiosa famiglia non aveva modo di sapere che McGloin sarebbe morto in un tragico incidente nel 1961.

Nonostante il fatto che Ludden avrebbe sposato White solo due anni dopo, il loro matrimonio sarebbe stato interrotto quando Ludden morì nel 1981.

Nel suo necrologio, il New York Times lo ha definito “un chiacchierone spiritoso e facile” e ha affermato che combinava l’intelligenza con la capacità di connettersi. I suoi occhiali con la montatura di corno e il taglio a spazzola sono stati i suoi tratti distintivi per molti anni. La White ha ammesso di non vedersi sposata per la quarta volta, nonostante le manchi la compagnia che aveva prima della lotta di Ludden contro il cancro allo stomaco e della sua successiva morte.

White ha detto a Frank Bruni del New York Times: “Mi manca avere qualcuno da tenere”, e la citazione è direttamente di White.

White ha continuato dicendo: “Vedo delle coppie, e saranno sedute lì, e all’improvviso uno metterà la mano sull’altro”. “Desidero ardentemente quel tipo di interazione uno contro uno.”

Lo ha detto in un’altra intervista condotta dal Daily Mail: “Una volta che hai sperimentato il massimo, chi vuole il resto?” Anche dopo che tutti questi anni sono passati dalla morte di Ludden, sembra che la dedizione di White al suo terzo marito porterà avanti l’eredità che si è lasciato alle spalle.

Nonostante ciò, venire a patti con la morte e il dolore non è un processo facile, soprattutto nei casi in cui la persona che se n’è andata ha avuto un’influenza così profonda sugli altri. In un’intervista con Times Go By, a White è stato chiesto del dolore e lui ha risposto dicendo: “Non esiste una formula. Mantieni un programma fitto di appuntamenti sia con la tua carriera che con la tua vita. Non è possibile guadagnarsi da vivere come impresario di pompe funebri. Non serve né a te né agli altri. Porta sempre l’individuo nei tuoi pensieri e nel tuo cuore. Rivivi i momenti felici ancora e ancora. Ricordati di essere grato per gli anni che hai vissuto.

White ha fatto affidamento sulla prole sopravvissuta di Ludden come metodo per portare avanti l’eredità di suo padre in molti modi diversi. White ha affrontato la sua situazione a People dicendo: “Ho sposato qualcuno che aveva già tre figli”. E che dono è stato avere quei tre giovani adottati nella mia famiglia!’”

Il 15 marzo 1948, Ludden e McGloin accolsero il loro primo figlio nel mondo come genitori. David, il maggiore dei tre figliastri di White, non era ancora un adolescente quando i suoi genitori biologici, Ludden e White, suggellarono il matrimonio. Era il più giovane dei tre figliastri di White. David ha continuato a vivere una vita abbastanza insignificante nonostante il fatto che White sia ancora una delle star del cinema più famose al mondo. Dopo aver ricevuto il suo dottorato di ricerca. dall’Università della Pennsylvania nel 1978, avrebbe poi continuato a lavorare presso la stessa istituzione, ma questa volta in qualità di professore.

David ha iniziato la sua carriera accademica nel 2007 come istruttore di storia dell’Asia meridionale oltre a studi di sviluppo. Sarebbe diventato il capo del dipartimento di studi sull’Asia meridionale. Inoltre, l’abile studioso avrebbe continuato a scrivere il suo libro, intitolato “India e Asia meridionale: una breve storia”. Ora è impiegato presso un altro istituto scolastico, vale a dire la New York University, dove insegna storia asiatica.

David ha sicuramente avuto l’opportunità di avere una vita non troppo difficile; ma decise di intraprendere una carriera accademica e di impegnarsi per ottenere la Guggenheim Fellowship for Humanities.

Martha ha deciso di vivere una vita tranquilla e ordinaria, nonostante sia realizzata e laboriosa quanto suo fratello. Secondo la sua pagina LinkedIn, Martha ha deciso di intraprendere un lavoro non associato a fama e notorietà dopo aver conseguito la laurea in giurisprudenza nel 1990. La sua vita privata non rivela molto altro sul suo legame con la sua famosa matrigna da quando ha scelto invece di lavorare con coloro che hanno menomazioni.

Alcuni ipotizzano che i teneri anni della bambina Ludden più giovane possano aver contribuito alla percezione che lei abbia un legame più armonioso con la sua illustre matrigna. Sarah aveva appena compiuto 9 anni quando sua madre, McGloin, è morta. Sarah è nata nel 1952. È stato detto che Sarah sta tentando di preservare la pace tra White e Martha, nonostante il fatto che molto probabilmente veda White sotto una luce completamente diversa rispetto a sua sorella maggiore.

È possibile che la stretta amicizia di Sarah con White sia ciò che l’ha ispirata a sviluppare un interesse un po’ più forte per la pittura rispetto ai suoi fratelli maggiori alla stessa età. Secondo Moms.com, l’entusiasmo di Sarah per la danza l’ha portata a lasciare la sua carriera di ballerina e audiologa quando è stata ispirata dalla forma d’arte. La sua precedente passione per la danza ha portato allo sviluppo di un ritrovato entusiasmo per il karate. Il karate, che sembrava essere la sua vera vocazione, sarebbe diventato il fulcro della sua vita professionale in futuro. Il karate è stata la sua prima esperienza con le arti marziali e non si rendeva conto che avrebbe plasmato il resto della sua vita.

Sarah alla fine avrebbe incontrato Nancy Lanoue quando stava seguendo il suo interesse appena scoperto per il karate. Lanoue, che è un imprenditore aziendale e proviene da Chicago, ha frequentato Sarah per un periodo di tempo significativo. Dato che erano così chiaramente impegnati l’uno con l’altro, la coppia alla fine decise di fare di Chicago la loro casa permanente anche se Sarah risiedeva ancora in California all’epoca. Insieme, Sarah e Lanoue avrebbero creato una scuola di karate a Chicago con il nome di Thousand Waves. Sarah porterebbe la sua passione per il karate, mentre Lanoue porterebbe la sua esperienza nel mondo degli affari.

Sul sito web di Thousand Waves, si legge: “Nel 1984, Nancy Lanoue e la sua compagna Jeannette Pappas si sono trasferite a Chicago con un sogno folle: creare un posto sicuro e bello in cui le donne potessero esplorare il proprio io fisico, diventare più forti e sentirsi più autorizzate”. .” Lanoue e Pappas si erano trasferiti a Chicago con l’obiettivo di realizzare il loro “sogno folle”. “…Pappas morì nel 1989 e l’anno seguente Sarah Ludden si trasferì a Chicago e divenne un membro dei Thousand Waves. Ha studiato Seido karate e ha insegnato Kajukenbo kung fu oltre a queste due arti marziali. La scuola contava un totale di 70 alunni, di cui 50 donne e 20 bambini.

Nonostante il fatto che i figliastri di White siano tutti adulti che hanno raggiunto il successo a pieno titolo, aveva bisogno di trovare altri modi per occupare il suo tempo dopo la morte del marito.

Per questo motivo, il fatto che White fosse un attore di Hollywood molto noto e apprezzato non era uno svantaggio. La White è stata fortunata ad avere persone di supporto al suo fianco, nonostante il fatto che circostanze difficili nel corso degli anni abbiano causato a molte persone un senso di isolamento maggiore di quanto non avessero mai avuto prima. Ha detto che si è mantenuta attiva e ha mantenuto i suoi rapporti con coloro che erano importanti per lei, in particolare nel periodo in cui ha festeggiato il suo 99esimo compleanno.

Durante un’intervista con Entertainment Tonight, White ha fatto una dichiarazione scherzosa sulla falsariga di “Probabilmente non l’hai chiesto, ma te lo dirò comunque”. “In onore del mio compleanno, cosa farò? A causa di COVID, non sono in grado di completare la mia corsa giornaliera, quindi sto concentrando le mie energie sulla ripubblicazione di “The Pet Set” e sul fornire cibo alle due anatre che vengono a trovarmi ogni giorno.

A beneficio di coloro che non lo sanno, una delle serie televisive più leggendarie di White si intitola “The Pet Set”. Il primo episodio della serie andò in onda negli anni ’70 e comprendeva sia lei che suo marito all’epoca, Ludden, insieme a una varietà di creature che vanno dai canini ai gorilla.

Anche se i primi due matrimoni di White sono finiti entrambi con un divorzio e lei non ha avuto figli suoi, sembra che non avrebbe cambiato nulla del suo passato. Sembrerebbe che dopo essersi innamorata così profondamente di Ludden, la White abbia preso la decisione di adorare i suoi figliastri con lo stesso livello di ardore. Anche se nessuno di loro è diventato lui stesso una star del cinema, sembra che abbiano perseguito i propri interessi, forse in parte perché la celebrità White li ha incoraggiati a farlo.

A causa dello status di White come celebrità venerata, nessuno si aspetterebbe da lei qualcosa di meno che un’eccezionale devozione. Sebbene la vita privata di White possa sembrare triste agli osservatori esterni, la stessa White ha sempre cercato di trovare il lato positivo delle cose e ha riversato il suo affetto sui suoi figliastri. Una volta, ha detto: “Tutto ha funzionato bene”.



Visualizzazioni post:
61

Posta navigazione

Like this post? Please share to your friends:
Sii felice e leggi gli articoli
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Videos from internet

Related articles: