Com’è la vita di Erin Murphy adesso, mezzo secolo dopo la fine del programma “Vita da strega”…

Erin Murphy, che in passato era una bambina prodigio, ha catturato il cuore degli americani come la versione giovanile di Tabitha Stephens nella famosa serie televisiva “Vita da strega”. Non ha altro che cose positive da dire sul crescere davanti alla telecamera e ha trovato una vocazione più grande come risultato della sua esperienza.

Erin Murphy e sua sorella Diane Murphy, che è la sua gemella fraterna, sono nate entrambe nel giugno del 1964. Erin Murphy ha iniziato la sua carriera di attrice quando era solo una ragazzina. Erin si è unita al cast della serie comica “Vita da strega” nel ruolo di Tabitha Stephens.

Era in 103 episodi quando lo spettacolo finì nel 1972, rendendola la guest star più frequente. Erin ha fatto un totale di 18 apparizioni durante la prima stagione dello spettacolo, con sua sorella Diane.

Ma quando le loro apparizioni hanno iniziato a prendere strade diverse, solo a Erin è stato permesso di continuare il programma. I produttori stavano cercando due gemelli per interpretare la parte poiché le regole sul lavoro minorile limitavano la quantità di tempo che un bambino poteva dedicare al lavoro sul set. Di conseguenza, le sorelle sono state scelte per il programma.

Dopo che i fratelli sono stati selezionati per il ruolo, Erin è stata l’unica a dire che le piaceva l’illuminazione. È apparsa in tutti i primi piani così come nelle sequenze più grandi, mentre Diane è stata vista nelle riprese lunghe e negli spaccati. Erin ha detto di aver sempre avuto un forte legame con l’illuminazione, dicendo: “L’illuminazione era adorabile e mi è piaciuto molto essere sul set”. Quando alla fine hanno portato mia sorella nella stanza, si è messa a piangere non appena ci ha visto. Anche nei tempi moderni, lo disprezza.

Erin è stata in grado di uscire con grazia dal suo impiego a Hollywood nonostante avesse avuto un periodo di successo nello show televisivo “Vita da strega”. La nativa di Los Angeles ha continuato la sua carriera di attrice dopo la fine dell’iconico programma televisivo, nonostante nel frattempo abbia rifiutato opportunità.

Erin ha preso atto dell’evento e, nel febbraio 2020, ha rivelato a Closer Weekly di aver lasciato Hollywood prima di essere licenziata dal suo lavoro nel settore dell’intrattenimento. Da bambina, era sempre stata sicura di sé e sicura di sé, il che ha facilitato la sua capacità di adattarsi facilmente alle sue nuove circostanze.

Erin non aveva bisogno della convalida degli altri nonostante l’avesse sempre ottenuta dagli altri. È stata in grado di rifiutare altre opportunità di lavoro mentre a volte si impegnava ancora nelle attività che voleva fare per divertimento:

“Dopo ‘Vita da strega’, mi sono state offerte molte opportunità di lavoro, ma le ho rifiutate. Mi è stato offerto un ruolo in “The Waltons”, ma ho scelto invece di andare in un campo di Girl Scout. Di conseguenza, mi sono separato dall’azienda.

Sebbene lei e la sua famiglia si fossero trasferite a Orange County, ha continuato a fare il pendolare a Los Angeles poiché era l’unico posto in cui poteva essere sicura di trovare un lavoro stabile. Tuttavia, Erin ha notato che ha smesso di partecipare alle audizioni stressanti quando si sarebbe seduta accanto a un centinaio di altri bambini che sembravano essere rifiutati proprio come lei.

Mentre discuteva della sua intera esperienza, la star dello spettacolo “Life Uninterrupted” ha detto che aveva e ha ancora una buona visione della sua vita. Ha trascorso del tempo vivendo a Malibu e ha viaggiato molto. Nelle sue parole:

“Conosco davvero persone come Carol Burnett e ho avuto molti incontri fantastici”, ha detto. Poiché ho iniziato a recitare quando ero giovane, ultimamente mi si sono presentate meravigliose opportunità nella mia vita. Ci sono molti più aspetti positivi che negativi per me in questa situazione”.

Nonostante sia stata lontana dagli occhi del pubblico per alcuni anni, Erin ha ancora bei ricordi dei membri del cast con cui ha lavorato in “Vita da strega”. In un’intervista andata in onda nell’aprile 2016 su FOX411 è stata molto aperta e onesta sulla sua infanzia e su come ha plasmato ciò che è ora.

Erin ha detto che si è divertita a lavorare al programma e che lo ha trovato divertente nel complesso. Le persone nel suo ambiente si sono assicurate che si divertisse intrattenendola con una varietà di animali, inclusi elefanti e scimmie.

I momenti che ha avuto con i suoi colleghi membri del cast sono alcuni di quelli che ama di più. Erin ha detto che dopo aver trascorso una notevole quantità di tempo insieme, il cast l’ha considerata come se fosse un membro della loro famiglia e l’ha trattata bene.

Quando le è stato chiesto quali episodi le sono piaciuti di più, ha menzionato quelli in cui Tabitha doveva andare a scuola o leggere un libro di fiabe perché aveva un compagno di giochi. Ha detto che ha trovato questi episodi i più divertenti.

Prima di unirsi al cast del programma, l’attrice televisiva è apparsa nel film del 1973 “Lassie”, e poi ha recitato nel film del 1979 “Deadly Fighters”.

Nel 1984, quando aveva appena 21 anni ed era già mamma del suo primo figlio, la bella bionda si sposò con Terry Rogers. Sia lei che il suo compagno hanno stabilito la loro casa in un ranch in Arizona, dove ha insegnato recitazione.

Oltre a questo, Erin ha iniziato a ricevere telefonate ogni volta che c’erano possibili incarichi per le riprese nell’area locale, e ha anche iniziato a fare lavori di produzione e cosmetici. Ha anche lavorato come controfigura e controfigura per l’attrice premio Oscar Melissa Leo e l’attrice Virginia Madsen a un certo punto della sua carriera.

Dopo il suo primo matrimonio con Rogers, durato cinque anni e terminato nel 1989, Erin ha continuato ad avere altri cinque matrimoni. Si è sposata con Eric Eden nel 1993, ma dopo cinque anni di matrimonio, la coppia ha divorziato l’anno successivo nel 1998.

Nel maggio del 1998, Erin si è sposata per la terza volta con Darren Dunckel, e la coppia è ancora insieme fino ad oggi. Quando si è trasferita a Los Angeles, ha immediatamente ricominciato la sua carriera nell’industria dell’intrattenimento e ha iniziato a lavorare continuamente in una varietà di posizioni legate all’intrattenimento.

Erin ha ospitato programmi di realtà, promosso vari prodotti, è stata giudice di celebrità ed è persino apparsa in spot informativi durante la sua carriera. Ha detto che le piaceva essere produttiva e che il mondo dello spettacolo era uno dei suoi campi preferiti in cui lavorare.

Erin ha lasciato intendere che desiderava tornare a recitare e ha detto che aveva sempre giurato di farlo e di prenderlo più seriamente. Ha anche suggerito di essere ansiosa di tornare a recitare. Ha avuto un notevole successo nel teatro e in televisione di Los Angeles, e ha dato al ruolo di Samantha in “Vita da strega” il merito di averla aiutata a sentirsi a casa in città.

L’attrice che ha recitato in “The Comeback Kids” è arrivata persino ad acquistare la sua casa ideale sulla spiaggia e la sua macchina ideale, una Tesla. Erin ha detto che anche se ha mostrato interesse a lavorare a tempo pieno, avrebbe comunque deciso di prendersi un po’ di tempo libero per potersi godere la vita.

Non solo è stata in grado di raggiungere i suoi obiettivi, ma ora è la proprietaria di successo di due attività. Il personaggio televisivo è titolare di due aziende: la prima, chiamata Erin Murphy Knits, è un negozio dove vende maglieria in alpaca da lei stessa prodotta; il secondo, chiamato Slim Chillers, è un’azienda che offre ghiaccioli ghiacciati alla vodka martini praticamente in ogni stato.

Il lavoro di Erin, oltre alle esigenze di prendersi cura dei suoi sei figli, la tiene piuttosto occupata. “Ho sei figli, tutti maschi. È estremamente divertente. È un ottimo modo per passare il tempo. Uno stile di vita peculiare che potrebbe essere ancora gioioso “Ha parlato di diventare madre.

Quando le è stato chiesto perché avesse una famiglia così numerosa, Erin ha detto: “Ho solo una sorella e sono sempre cresciuta pensando che ‘The Brady Bunch’ fosse uno spettacolo fantastico, quindi ho sempre voluto avere una famiglia numerosa”. Erin è l’unica sorella della sua famiglia.

Ha continuato dicendo: “Tuttavia, nel mondo perfetto che ho sempre immaginato per me stesso, avrei sempre avuto un ragazzo e una ragazza”. Forse mi sarei fermato alle tre o forse prima se ci fosse stata una donna lì dentro, ma anche se ci fosse stata, non cambierei nulla.

Erin è impegnata nel suo ruolo di mamma e nell’anno 2020 ha condiviso con Closer Weekly la notizia che il suo figlio più piccolo si diplomerà al liceo nei tre anni successivi.

La madre estasiata ha detto che la sua famiglia include un bambino con autismo, che necessita di più cure e occupa una quantità significativa del suo tempo. Erin ha continuato dicendo: “Ma adorerò sempre recitare e forse potrei trovare di nuovo un agente”.

Quando è stata interrogata, ha risposto negando che qualcuno dei suoi figli avesse mostrato interesse a seguire le sue orme. Erin ha affermato che tutti i genitori dovrebbero mostrare sostegno ai propri figli in qualunque decisione prendano sulla loro vita, e ha aggiunto che se qualcuno dei suoi figli fosse interessato a perseguire un obiettivo particolare, sarebbe felice di incoraggiarli, assisterli e guidarli. la via.

Erin ha trascorso tutta la sua vita a gestire i suoi obblighi personali con il volontariato per una varietà di organizzazioni. Tuttavia, ha iniziato i suoi sforzi molto prima di avere Parker, suo figlio che ha l’autismo, e li ha intensificati una volta saputo che gli era stata diagnosticata la condizione.

Partecipa a eventi tenendo discorsi, volontariato e partecipando alle riunioni del consiglio. Erin è del parere che sia della massima importanza aiutare altri genitori che hanno domande sulla malattia a causa del fatto che l’autismo è diventato uno di quei disturbi che sono ormai comuni.

Riconosce che la vita che conduce e le opportunità a cui ha accesso sono doni e si impegna a restituire ogni volta che può. Erin ha affermato di essere stata in grado di istruire le persone sui problemi significativi che la società deve affrontare utilizzando la sua piattaforma.

Pensa che sia sua responsabilità come genitore fornire un esempio di quel modo di vivere ai suoi figli, e trae grande soddisfazione dal fatto che i suoi figli condividano il suo approccio e abbiano una prospettiva positiva sulla vita, scegliendo se ridere o meno. di fronte alle avversità.



Visualizzazioni post:
49

Posta navigazione

Like this post? Please share to your friends:
Sii felice e leggi gli articoli
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Videos from internet

Related articles: