Un cane anziano e sordo vegliava su un ragazzino di cui era stata denunciata la scomparsa per molto più di un giorno… Ma poi…

Quando Gabrielle e Max sono andati a fare una passeggiata nel cortile del ranch, i genitori di Gabrielle non sembravano troppo preoccupati. Nonostante la piccola avesse solo quattro anni, un anziano pastore australiano la stava sicuramente vegliando e fornendole protezione. Naturalmente era già una donna anziana ed era rimasta sorda due anni prima.

Tuttavia, il cane aveva una vista eccellente, un acuto senso dell’olfatto e una naturale capacità di difesa. Gabrielle entrò silenziosamente dalla porta sul retro un venerdì alle tre del pomeriggio, affaticata dopo la sua passeggiata in giardino. Max la inseguiva furtivamente da dietro, comportandosi proprio come un’ombra. La giovane donna ha scelto di addentrarsi ulteriormente nella foresta per indagarne una parte più appartata.

La giovane, invece, non è riuscita a valutare adeguatamente le proprie capacità e, di conseguenza, dopo essersi allontanata a sufficienza dall’abitazione, si è disorientata e si è persa. I genitori del bambino non lo trovarono se non molto più tardi nella giornata, ma iniziarono immediatamente a dargli la caccia. Sfortunatamente, i cani non sono stati in grado di seguire le tracce della piccolina per molto tempo poiché la pioggia del giorno precedente aveva cancellato ogni traccia di lei.

Poiché una ricerca per tutta la notte sarebbe stata del tutto infruttuosa e inutile, sono stati costretti ad aspettare fino all’arrivo dei soccorritori al mattino prima di poter ottenere aiuto. Non appena è spuntata l’alba, un centinaio di persone che stavano cercando di aiutare sono arrivate alla proprietà. Raccolsero le persone intorno a loro, crearono un enorme cerchio e iniziarono a cercare la bambina in tutte le direzioni contemporaneamente.

Tutti chiamavano il nome di Gabrielle e tutti la stavano cercando. Verso le otto del mattino, anche loro udirono una risposta ovattata e lontana ai loro nomi. Il ragazzino era stato ritrovato e non era più in pericolo. Tuttavia, la prima persona che si è lamentata ha continuato e lui e Max hanno salutato gli altri che sono venuti a salvarli.

Gabrielle lo ha sempre avuto al suo fianco, e lui era lì per proteggere e salvare la giovane donna durante il calvario.

Gabrielle non era stata avvicinata da nessuno fino a quel momento poiché il cane non permetteva a nessuno di avvicinarsi a lei. quando uno di quelli che lo hanno salvato si è rivelato essere i suoi genitori. Il cane abbaiava e proteggeva la bambina dagli intrusi e da altre creature della foresta.

Il fatto che i vestiti della ragazza fossero ricoperti di peli di cane e che lei avesse un forte odore del cane fa pensare che i due condividessero un letto. Naturalmente Max la proteggeva dal freddo e dall’umidità avvolgendola nel suo corpo quando pioveva e quando era notte.



Visualizzazioni post:
21

Posta navigazione

Like this post? Please share to your friends:
Sii felice e leggi gli articoli
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Videos from internet

Related articles: