Ha conquistato il suo cuore ridendo delle sue battute, e Alan Alda e sua moglie da 65 anni hanno un forte legame di amore e risate…

Si dice che Alan Alda, l’iconico attore che ha interpretato il Capitano Pierce Occhio di Falco in “M*A*S*H”, abbia incontrato la sua futura sposa davanti a una fetta di torta. Anche se può sembrare strano, l’attore ha sottolineato che era il miglior metodo possibile per conoscersi. Dopo quello che era successo, nessuno dei due aveva motivo di mettere in dubbio il fatto che fossero fatti l’uno per l’altro.

Nel 1956 i due andarono a una festa organizzata da una conoscenza comune. A quel tempo, Alan era uno studente alla Fordham University, mentre Arlene Weiss era iscritta all’Hunter College. L’attore, noto per essere un burlone, è stato visto fare battute mentre era seduto all’altro capo del tavolo.

Arlene era seduta dall’altra parte del tavolo rispetto a lui e rideva di tutto ciò che diceva mentre faceva battute. Quando Alan ci ripensò, “non riuscivo a distogliere lo sguardo… potevo vederla seduta all’estremità opposta del tavolo, ma potevo ancora sentirla ridere alle mie battute”. Alan ha ricordato che c’era una torta al rum che era seduta sopra un frigorifero durante la stessa festa, ed è caduta ed è atterrata sul pavimento.

“Solo io e Arlene siamo entrati lì con i cucchiai e l’abbiamo mangiato dal pavimento, quindi siamo stati gli unici a farlo. È così che ne vieni a conoscenza. Il gioco finisce per tutte le persone coinvolte quando due persone consumano una torta caduta a terra.

Era “inaudito” per un uomo di Manhattan portare a casa una ragazza del Bronx dopo il loro appuntamento a cena, ma Alan ha fatto proprio questo. Undici mesi dopo, la coppia è andata avanti e si è sposata in una cerimonia che è stata tenuta intima e sobria. Non erano consapevoli della celebrità che era in serbo per loro in quel momento. Non desideravano altro che trascorrere le loro giornate a loro agio.

Anche dopo 65 anni, l’idea che una relazione debba essere costruita su una torta caduta sembra ancora buona. Nonostante i loro anni avanzati, si divertono a condividere una bella risatina l’uno con l’altro. Anche se hanno fatto molta strada da quando vivevano insieme in un appartamento angusto quando erano giovani, i due continuano a sostenersi a vicenda con entusiasmo.

Trovare soddisfazione nella ciliegina sulla torta

La coppia sta insieme da più di sessant’anni e sta ancora andando forte. Mantengono il loro amore reciproco nonostante la loro età avanzata continuando a condividere tra loro un’infinita scorta di battute e mostrando sincera cura l’uno per l’altro. Hanno tutti più di 80 anni, eppure continuano a perseguire i loro interessi al meglio. Arlene ha elaborato come segue:

“Ho bisogno di comporre un blurb per un libro che qualcun altro ha scritto. C’è della zuppa che voglio fare. Ho un delizioso pollo che deve essere arrostito. Voglio superare questo libro che ora sto leggendo così male. Ho una comunicazione via e-mail. Ci sono messaggi sulla mia pagina Facebook.

Mentre Arlene si muove rapidamente attraverso la sua lunga lista di cose da fare, Alan lavora al suo podcast, che si intitola “Clear + Vivid with Alan Alda”, e lo scrive e lo ospita. Indipendentemente da ciò, trovano costantemente tempo l’uno per l’altro. Ridere insieme è stato descritto come “il vero collante che ci tiene uniti gioiosamente e volontariamente” dalla coppia.

Alan è un attore specializzato in commedie, quindi è particolarmente consapevole dell’importanza di farsi una bella risata. L’attore ha espresso la sua convinzione che sente che ridere brevemente rende debole una persona, il che apre la strada affinché le impostazioni sociali si svolgano senza intoppi. Il matrimonio di Alan e Arlene mostra quanto seriamente prendano il suddetto principio.

Arlene si riferiva a loro due come “quelli che ridono”, ed erano anche responsabili di portare nuova vita sulla terra. Si chiamano Eva, Elisabetta e Beatrice Alda e hanno tre figli. All’inizio, si sono accontentati di un piccolo reddito per crescere i loro figli, ma presto Alan è stato scelto per il ruolo di Occhio di Falco. Ma dopo, era una questione di come programmare il mio tempo in modo efficace.

Arlene era quella che doveva prendersi cura dei bambini dato che Alan era via quasi tutto il tempo per lavoro. Nel frattempo, ha deciso che non voleva diventare un’osservatrice passiva mentre suo marito usciva e realizzava qualcosa nella sua vita, così ha iniziato a lavorare su progetti letterari e a dedicarsi alla fotografia. Anche nelle parti più difficili, sono stati in grado di superarlo ridendo molto.

Gli Aldas devono affrontare la loro età

Gli artisti sono stati fortunati ad avere ancora la loro salute nonostante siano stati in grado di allevare efficacemente Eve, Elizabeth e Beatrice durante uno dei periodi più impegnativi della loro vita. D’altra parte, Alan ha ricevuto la diagnosi di morbo di Parkinson nel 2015. Non ha rotto il silenzio fino al 2018, quando ha fatto il primo annuncio pubblico al riguardo.

Anche se sta arrivando da anni, Alan può ancora essere visto recitare in film e serie televisive. Quando gli è stato chiesto in che modo il morbo di Parkinson ha influito sulla sua professione, ha risposto dicendo che è sempre stato molto onesto con l’equipaggio riguardo alle sue condizioni. In molti casi, i cineasti non sono stati scoraggiati dal lavorare con Alan a causa delle sue condizioni, ma hanno visto nuove opportunità per sviluppare ulteriormente i suoi personaggi. Ha aggiunto:

“La mia linea di lavoro non include l’agire come se non fossi malato. Uno dei motivi per cui scelgo di discuterne in pubblico è perché voglio ridurre parte dello stigma associato… Uno stato di depressione è una risposta tipica, anche se in realtà non è essenziale nella situazione. Voglio dire, le cose possono andare molto peggio, ma non significa che la tua vita sia finita. Non perisci a causa di esso; anzi, tu perirai insieme ad essa”.

Durante una passeggiata con la moglie, l’attore ha notato per la prima volta alcuni segni del morbo di Parkinson. Dopo averlo guardato, vide che non muoveva le braccia in alcun modo. Lo consideravano strano, ma poco dopo iniziò anche a recitare i suoi sogni, che occasionalmente includevano comportamenti aggressivi. Non molto tempo dopo, ricevette la diagnosi ufficiale.

Alan aveva bisogno di apportare alcune modifiche al suo modo di vivere per soddisfare le esigenze del suo nuovo corpo. Dopo aver avuto un incubo in cui ha lanciato un cuscino ad Arlene, ha iniziato a mettere un cuscino tra di loro mentre dormivano insieme in modo da non danneggiarla accidentalmente mentre dormivano. Oltre a questo, ha iniziato a svolgere una regolare attività fisica come mezzo per alleviare il dolore e altri problemi fisici. Si diceva che:

“Quando le tue dita sono rigide, potrebbe essere difficile allacciarsi i lacci delle scarpe. Immagina di provare a suonare il violino mentre le tue mani sono coperte di guanti. L’unico punto positivo è che, nonostante tutto, sto diventando sempre più sicuro di riuscire sempre a trovare una soluzione”.

Nonostante la sua diagnosi, Alan rimane ottimista. Ha fatto un buon lavoro nel rendere piacevole la propria vita. Dice che “ridere con mia moglie” lo rende più felice, e la malattia lo ha convinto che la vita è un processo di “adattamento, modifica e revisione”. Trascorre le sue giornate conducendo il suo podcast e giocando a scacchi con Arlene.



Visualizzazioni post:
18

Posta navigazione

Like this post? Please share to your friends:
Sii felice e leggi gli articoli
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Videos from internet

Related articles: