Nel 2020, tre settimane dopo il suo 104esimo compleanno, Olivia De Havilland è morta. Nonostante avesse figli, non aveva nipoti…

Prima di morire nel 2020, l’attrice Olivia de Havilland era ampiamente considerata l’ultima grande star dell’età d’oro del cinema di Hollywood. Nonostante i suoi successi, non è stata in grado di guadagnarsi il titolo di nonna poiché i suoi figli non hanno avuto figli propri.

Il titolo di “ultima star dell’età dell’oro di Hollywood” viene spesso attribuito a Olivia de Havilland. L’attrice è ricordata non solo per le parti che ha interpretato in film di successo come “Via col vento” e “L’ereditiera”, ma anche come una pioniera la cui determinazione e il cui atteggiamento coraggioso hanno cambiato la direzione di Hollywood. Questo è uno dei motivi per cui è considerata così affettuosamente oggi.

È nata a Tokyo da genitori che provenivano dal Regno Unito, anche se ha trascorso la maggior parte della sua infanzia nel nord della California. I suoi genitori le hanno dato una prima esposizione alle arti iscrivendola a lezioni di danza classica quando aveva quattro anni e lezioni di pianoforte quando aveva cinque anni.

Allo scopo di migliorare la sua dizione, sua madre, che a volte dava lezioni di musica, teatro e dizione, le faceva ripetere brani di Shakespeare.
.

Dopo aver ottenuto il suo primo ruolo in un’elaborata produzione della commedia di William Shakespeare “Sogno di una notte di mezza estate” diretta dal regista austriaco Max Reinhardt quando aveva solo 18 anni, ha continuato a interpretare altri ruoli nei film “Captain Blood” e “ Antonio avverso.

Come risultato della sua crescente celebrità, è diventata più selettiva riguardo alle parti che avrebbe interpretato. Jack L. Warner, il tirannico capo della produzione della Warner Bros. Pictures, l’avrebbe sospesa a tempo indeterminato senza paga se avesse rifiutato un ruolo.

Aveva finalmente raggiunto il suo punto di rottura, quindi ha intentato una causa contro gli studi. Questa azione pose fine al sistema di servitù a contratto che gli studi avevano adottato e aprì la strada all’era moderna delle star del cinema come mini-magnate indipendenti con il controllo sulle proprie fortune artistiche e finanziarie.

Ha ottenuto contratti con la Paramount Pictures e la 20th Century Fox dopo la sua disputa con la Warner Bros., e ha vinto due Academy Awards in breve tempo per le sue parti in “A ciascuno il suo” e “L’ereditiera”.

Più tardi, sarebbe stata sincera e avrebbe detto che era contenta di aver lavorato nell’industria cinematografica nel periodo in cui ha lavorato, poiché l’attività non è più quella di una volta. Secondo quanto riporta il Daily Mail ha affermato:

“Se fossi un’aspirante giovane attrice di questi tempi, non entrerei nel settore. L’unica linea di lavoro che potrebbe attirare la mia attenzione è quella di Meryl Streep. Ma nessun altro al giorno d’oggi ha un lavoro del genere?

Havilland ha avuto difficoltà a trovare l’amore e la felicità anche quando era giovane. Durante l’apice della sua carriera a Hollywood, ha avuto relazioni sentimentali con alcuni degli attori e registi più famosi del settore, tra cui Howard Hughes e John Huston.

Ricorda anche di essere stata follemente innamorata di Errol Flynn, l’attore che ha recitato insieme a lei in otto film. Insieme, i due hanno avuto una carriera di attore di successo. La coppia ha ammesso di essere stata coinvolta sentimentalmente l’una con l’altra, ma ha negato di aver mai completato la loro relazione. Havilland ha ammesso quanto segue:

“Sono a corto di parole per esprimere adeguatamente ciò che provo per Errol Flynn.”

L’attrice che è apparsa in “The Proud Rebel” ha anche affermato di aver perso l’opportunità di interpretare la moglie di George Bailey in “It’s a Wonderful Life” perché non si sentiva a suo agio a recitare accanto a Jimmy Stewart, il suo ex amante.

Alla fine, nel 1946, si sposò con Marcus Goodrich, uno scrittore e romanziere che aveva prestato servizio nella Marina. Il loro matrimonio durò sette anni fino a quando non si separarono nel 1953. Nel 1955 sposò Pierre Galante, che in seguito sarebbe diventato il suo secondo marito, anche se la coppia divorziò pacificamente nel 1962.

A parte la sua carriera di successo a Hollywood, Havilland era anche madre di due figli. Marcus, il suo primo marito, era il padre del suo primo figlio, Benjamin Goodrich, che aveva con lui. Il suo secondo figlio era una ragazza di nome Gisele Galante Chulack, e l’ha avuta con il suo secondo marito, Pierre. Gisele Galante Chulack era la sua unica figlia.

Havilland era una madre devota, e anche dopo che lei e Pierre divorziarono nel 1962, continuarono a co-genitori della figlia vivendo insieme per altri sei anni. Ciò ha permesso loro di fornire alla figlia la migliore educazione possibile.

Purtroppo, il decennio degli anni ’90 ha segnato l’inizio di un periodo difficile per l’attrice di “The Dark Mirror”. Passarono anni durante i quali sua figlia combatté contro la depressione. Alla fine è guarita grazie all’incoraggiamento e al sostegno di sua madre quando lo stava attraversando.

Ha poi sposato Edward Broida, un collezionista d’arte che aveva 20 anni più di lei e si è trasferito a Malibu dopo il matrimonio. Si è risposata poco dopo lo scioglimento del suo precedente matrimonio con Andrew Chulack, con il quale è ancora oggi felicemente sposata. Non hanno avuto figli insieme.

Benjamin non ha concluso molto bene la sua storia, sfortunatamente. A seguito di una diagnosi di linfoma di Hodgkin quando era un adolescente, ha sopportato dolori lancinanti per molti anni a causa dei trattamenti, che hanno portato tragicamente a una vasta gamma di problemi di salute aggiuntivi, inclusa la malattia coronarica.

Sfortunatamente, le sue terapie lo hanno lasciato in un terribile stato di debolezza per gli ultimi cinque anni della sua vita, ed è morto tragicamente all’età di 41 anni a Parigi nel settembre 1991. Marcus, suo padre, è morto solo tre settimane dopo che lui fatto. La scomparsa del figlio di Havilland l’ha lasciata inconsolabile, e successivamente ha parlato delle seguenti cose che ricordava di lui:

“Aveva un formidabile senso dell’umorismo ed era in grado di impersonare le persone con notevole precisione e arguzia”.

Nonostante avesse due figli, Havilland non ha mai avuto l’opportunità di diventare nonna. Suo figlio Benjamin non aveva ancora trovato moglie al momento della sua morte, mentre sua figlia, pur essendo sposata, non ha figli suoi.

È, d’altra parte, una prozia del nipote di sua sorella. Sua sorella Joan Fonte, un’attrice pluripremiata, ha avuto una figlia con William Dozier il cui nome era Debbie Dozier Potter, oltre a un nipote. La sua relazione con Joan Fonte era tesa e loro due gareggiarono pubblicamente l’una contro l’altra.

Havilland ha avuto una vita fruttuosa ed è sopravvissuta a molti dei suoi contemporanei nell’industria cinematografica della Golden Age; avrà 104 anni quando festeggerà il suo compleanno il 1 luglio 2020. Havilland è stata in grado di mantenere un livello di entusiasmo ineguagliato da persone anche della metà dei suoi anni, nonostante fosse molto più anziana.

Mia Farrow, che era anche un’attrice, ha visto l’attrice il giorno del suo ultimo compleanno mentre andava in bicicletta per le strade di Parigi. In un messaggio su Twitter, Farrow ha salutato la leggenda di Hollywood con un felice compleanno e ha incluso una foto della celebrità seduta su una bicicletta con la didascalia:

Olivia de Havilland, che oggi ha 104 anni e presumibilmente sta ancora guidando la sua bicicletta, merita i nostri migliori auguri nel suo giorno speciale. Buon compleanno!

Le persone che hanno sempre ammirato e apprezzato Havilland hanno espresso i loro commenti nell’area dei commenti dell’articolo. Hanno ammesso che era straordinario per qualcuno della sua età essere ancora così entusiasta.

Sfortunatamente, tre settimane dopo, l’attrice di “The Adventurers” è morta improvvisamente a casa mentre dormiva tranquillamente. È stata sepolta a Parigi, in Francia, che è anche la città in cui aveva risieduto con suo figlio. Havilland ha lasciato un’eredità che sarà ricordata per molti anni a venire grazie a una carriera durata 53 anni e che ha portato alla produzione di 49 lungometraggi.



Visualizzazioni post:
82

Posta navigazione

Like this post? Please share to your friends:
Sii felice e leggi gli articoli
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Videos from internet

Related articles: