Martin Sheen si è detto dispiaciuto per aver usato un nome d’arte e ha esortato suo figlio Emilio Estevez a rispettare la loro eredità…

Dalla fine degli anni ’60, quando ha iniziato la sua carriera come attore, Martin Sheen è stato una figura significativa nel mondo dello spettacolo. Da allora, è apparso sia sul grande che sul piccolo schermo. Ha iniziato nei film e poi ha rapidamente iniziato ad apparire in una varietà di altri programmi televisivi. Le parti che ha interpretato in “The Subject Was Roses” e “Apocalypse Now” sono tra le più memorabili della sua carriera. Martin è attualmente un attore professionista e una delle sue iniziative più recenti è la serie televisiva “Grace and Frankie”, disponibile su Netflix.

Il nome di battesimo di Martin è Ramon Antonio Gerardo Estevez, tuttavia ha preso la decisione di non usare quel nome una volta che ha iniziato a lavorare professionalmente nell’industria dell’intrattenimento. Ha avuto difficoltà a trovare lavoro con il suo vero nome, quindi ha deciso di scegliere un nome che non fornisse troppe informazioni sul suo background razziale o culturale. Martin ha avuto la fortuna di mostrare la sua grande varietà di abilità nel corso della sua carriera, e sembra che abbia saputo trasmettere alcune di queste qualità ai suoi figli.

I suoi figli, Charlie Sheen, Ramon Estevez, Renee Estevez ed Emilio Estevez, hanno tutti seguito le sue orme e stabilito carriere di successo nel mondo dello spettacolo, proprio come il loro padre. Ogni bambino è maturato nella propria persona e si è stabilito una reputazione, nonostante il fatto che abbiano svolto il proprio lavoro individuale in una varietà di modi diversi.

Anche se la carriera di Charlie è stata costellata di polemiche, sembra che la vita della celebrità sia stata meno caotica negli ultimi anni. Emilio, invece, non si è allontanato dalle sue origini e non ha cambiato nome nonostante le sfide che ha dovuto affrontare nel suo percorso per diventare attore in una professione in continua evoluzione. Nella doppia biografia “Along the Way: The Journey of a Father and Son”, scritta in collaborazione da padre e figlio, Emilio e suo padre hanno entrambi rivelato informazioni personali sui loro nomi.

Emilio è nato a New York City il 12 maggio 1962, anche se attualmente risiede a Cincinnati, che si trova nello stato dell’Ohio. Emilio ha preso la decisione di intraprendere la carriera di attore dopo aver scelto di rinunciare a frequentare il college. All’inizio della sua carriera di attore, ha scelto di operare con il proprio nome piuttosto che utilizzare un’identità teatrale.

D’altra parte, ci è voluto del tempo prima che Emilio arrivasse a una conclusione sulla sua scelta. Emilio spiega come ha utilizzato il nome d’arte di suo padre per la sua prima serie di colpi alla testa nella biografia che ha scritto insieme a suo padre, Martin. Il libro di memorie parlava della loro vita insieme.

“Agenti e manager che si erano interessati a me mi avevano spinto a usare Sheen perché avrebbe reso più semplice per loro fare il loro lavoro se mi avessero presentato come il figlio di Martin… Emilio scrive nel suo saggio, “Credevo che forse avere un cognome non ispanico precedentemente riconosciuto mi offrirebbe un vantaggio”.

Ma quando ha ottenuto i suoi colpi alla testa con Emilio Sheen scarabocchiato nell’angolo in basso a destra della foto, l’attore emergente ha iniziato a ripensarci sulla sua decisione.

Emilio ha fornito una spiegazione in cui ha detto: “Il mio nome latino si è strofinato contro il nome scelto da mio padre Sheen in modo evidente e discordante”.

Emilio ha incontrato la madre e il padre, mostrando la foto della testa della persona e spiegando la situazione ad entrambi. Nonostante il fatto che sia stata una decisione di Martin esibirsi sotto un nome d’arte, ha rivelato a suo figlio che alla fine si è pentito di non essere fedele alla sua eredità ispanica. Di conseguenza, Martin ha consigliato a suo figlio di ripensare alla sua decisione.

Secondo il libro che i due hanno scritto insieme, Martin ha informato suo figlio: “Uno dei più grandi rimpianti che ho è che non possiedo il nome che uso”. “È qualcosa che appartiene a un sogno ad occhi aperti… C’è un numero crescente di ispanici che parlano chiaro… Hai la possibilità di entrare a far parte di quel movimento.

Alla fine, Emilio ha preso la decisione di andare per la sua strada e ha mantenuto il suo nome di nascita.

Poiché Emilio aveva recitato in film come “The Outsiders” e “The Breakfast Club”, non avrebbe dovuto sorprendere il fatto che avesse davanti a sé una promettente carriera in una varietà di sottogeneri cinematografici. Aveva l’aspetto, l’abilità ei contatti necessari per avere successo. In un’intervista a Vanity Fair avvenuta nel marzo del 2021, Emilio ha discusso in modo più approfondito di come avesse mantenuto un così alto livello di successo per tutta la sua carriera reinventandosi e portando avanti le attività che erano più importanti per lui. Ha detto: “Non sono entrato in questa professione con l’intenzione di diventare ricco o famoso”. “Poiché ho una tale passione per la produzione di film, ho deciso di entrare in questo settore”.

Sia “The Public” nel 2018 che “The Mighty Ducks: Game Changers”, pubblicato all’inizio del 2021, sono esempi di alcuni dei lavori più recenti di Emilio. Anche se questo è indiscutibilmente paragonabile alla strada intrapresa da suo padre, l’infanzia di Martin è stata trascorsa in un’epoca e in un luogo notevolmente diversi, che sicuramente hanno avuto un ruolo nella sua scelta di cambiare il suo nome.

Il compleanno di Martin è il 3 agosto 1940 ed è nato a Dayton, Ohio. Dopo essersi diplomato alla Chaminade High School, la visione del mondo di Martin si è trasformata in una visione piena di nuove prospettive. Martin ha deciso di trasferirsi a New York City per perseguire la sua ambizione di diventare un attore, nonostante suo padre non sostenesse le aspirazioni di Martin di intraprendere una carriera nell’industria dell’intrattenimento. Si fece prestare dei soldi da un prete e fece il viaggio.

Martin ha preso il suo nome d’arte a un certo punto nel perseguire una carriera come attore. Ha tratto ispirazione per il nome sia dal direttore del casting della CBS, Robert Dale Martin, sia dal telepredicatore, l’arcivescovo Fulton J. Sheen. Le persone non sono state in grado di determinare l’eredità di Martin a causa del suo nuovo nome, nonostante il fatto che suo padre fosse di origini spagnole e sua madre fosse di origini irlandesi. Sebbene sia conosciuto con il suo nome d’arte, non l’ha mai modificato legalmente. Ciò significa che il nome che gli è stato dato alla nascita è ancora quello che gli è associato legalmente.

Durante un’intervista con Closer Weekly, Martin ha rivelato quanto si rammarica della decisione che ha preso sul suo nome e quanto vorrebbe averla gestita in modo diverso.

“Questa è una delle cose di cui mi pento davvero. Il mio nome non è mai stato modificato legalmente da me. Sul mio certificato di nascita, il mio nome è ancora indicato come Ramon Estévez. “Il mio passaporto e la patente di guida, così come la mia licenza di matrimonio, ce l’hanno tutti”, ha affermato. Ha continuato dicendo che si è pentito di aver ceduto alla pressione che proveniva dall’esterno e ha dichiarato: “A volte sei convinto quando non hai l’intuizione o anche abbastanza coraggio per difendere ciò in cui credi, e paghi per questo in seguito. Detto questo, va da sé che posso parlare solo per me stesso.

Nel frattempo, Martin ha rivelato allo sbocco che, a differenza dei suoi stessi genitori, che non erano entusiasti del fatto che intraprendesse una carriera nella recitazione, non ha mai cercato di dissuadere i suoi figli dal perseguire i loro sogni di lavorare a Hollywood. In parte, questo è dovuto al fatto che non era a conoscenza del fatto che i suoi figli avessero alcun interesse a recitare. “Devo ammettere, in tutta franchezza, che non ne ero a conoscenza. Poiché ero così concentrato sui miei bisogni e mi sforzavo di soddisfare quelli degli altri, ero ignaro del fatto che avessero interesse a recitare. Ad un certo punto, Emilio è venuto a uno degli spettacoli in cui mi esibivo. Avevo l’impressione che stesse venendo a trovarmi, ma si è scoperto che era stato scelto per lo stesso spettacolo.

Come si è scoperto, Martin è stato in grado di insegnare a suo figlio una lezione preziosa usando l’esperienza di cambiare il suo nome che aveva vissuto lui stesso.

“L’unica influenza che ho avuto su Emilio è stata insistere perché preservassimo il suo nome. Quando ha iniziato la sua carriera, la sua agenzia lo ha incoraggiato a cambiare legalmente il suo nome in Sheen; ma si è rifiutato di farlo. Rendo grazie a Dio che non l’ha fatto.



Visualizzazioni post:
9

Posta navigazione

Like this post? Please share to your friends:
Sii felice e leggi gli articoli
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Videos from internet

Related articles: