Durante le ultime ore della sua vita, un cane randagio percorre 600 chilometri per trovare una casa amorevole…

È un cane indifeso, e negli ultimi minuti della sua vita prende un aereo e percorre 600 chilometri per essere amata e protetta. È stato un lungo viaggio, ma aveva bisogno di fare quel viaggio per assicurarsi di non andare in paradiso senza il conforto dell’amore di qualcuno che l’amava senza condizioni. comporre fancy4work.com

Sono ancora moltissimi i cani randagi che non possono essere adottati nelle case, nonostante gli enormi sforzi delle persone e delle organizzazioni che si impegnano a preservarli. Un cane di nome Ashlyn è stato vittima di queste terribili circostanze.

Trascorse un periodo molto lungo mentre il cane attendeva la possibilità di entrare a far parte di una famiglia.

È stata una dipendente della New England Humane Society per la maggior parte della sua vita. Era estremamente gentile e gentile, ma per qualche inspiegabile motivo nessuno era ansioso di darle l’opportunità di cui aveva così disperatamente bisogno.

Sfortunatamente, l’hanno ignorata quando ha visto gli altri cuccioli del rifugio partire per iniziare una vita nuova e più felice con le loro famiglie.

Dopo che era trascorso un notevole periodo di tempo, i lavoratori della Fondazione si sono resi conto per la prima volta che c’era un problema con la salute di Ashlyn. Il cane era davvero debole e lei aveva a malapena la forza di mangiare qualcosa.

L’hanno portata da un veterinario, dove hanno appreso che i problemi che stava avendo erano molto più gravi di quanto avessero inizialmente immaginato.

La malattia del cane era progredita a uno stadio avanzato e una quantità allarmante di tumori stava cominciando a ricoprire il suo corpo. A causa del pericoloso stato di salute, i medici veterinari non hanno fornito una prognosi promettente per la sua guarigione.

Al povero animale restavano solo poche settimane di vita, ma fino ad ora non aveva ricevuto l’amore e l’attenzione che meritava. Immediatamente iniziarono i loro sforzi per assicurarsi che, nonostante le sue condizioni, potesse partire sentendosi amata e sostenuta.

Aveva a malapena qualche settimana in più da vivere, ma le persone che l’hanno salvata hanno deciso che non le avrebbero permesso di morire senza prima provare le gioie e i lussi che le sono giustamente dovuti come cane.

Sono stati in grado di individuare una famiglia desiderosa di inondarlo di affetto durante gli ultimi giorni della sua vita; tuttavia, la distanza tra loro era di circa 900 chilometri. Non potevano permettersi di aspettare oltre, quindi si sono messi in contatto con Paul Steklkenski.

Il devoto pilota che ha avviato Flying Fur Animal Rescue ha anche dato il nome all’organizzazione. Non appena la cara Ashlyn è salita sull’aereo, i bei tempi sono iniziati per lei. Paul la confortava con i dolci ogni volta che vedeva che si sentiva ansiosa, e poi, poche ore dopo, l’ha consegnata alla sua nuova madre, Tracy Lancer, che ora la tiene tra le braccia.

Il fragile cagnolino è ingrassato grazie a lei e ora è di nuovo pieno di vigore. Non ha davvero una buona idea di quanto tempo le resta, ma le persone che si prendono cura di lei sanno che ora è felice e adora dare baci e abbracci alla sua nuova famiglia.

“Ora che ha sperimentato l’amore. Lascerà questo mondo con la consapevolezza che l’abbiamo amata profondamente”, ha aggiunto Tracy. “Qualunque cosa accada, lei lo saprà.”

È tragico che Ashlyn sia stata costretta a passare tutta la sua vita in un rifugio; nutriamo grandi speranze che possa godere nella sua nuova casa dello stesso livello di devozione che aveva al rifugio.

Abbiamo grandi speranze che le persone che vengono a conoscenza della sua storia straziante siano ispirate ad adottare cuccioli e quindi apportare un cambiamento positivo nelle loro vite.

Allo stesso modo di questo cagnolino, ce ne sono molti altri che vogliono avere una famiglia e che ne hanno bisogno più che mai. Indipendentemente dall’età o dallo stato di salute, ogni cane che vive per strada merita la possibilità di trovare una casa per sempre in cui riceverà amore in abbondanza.

Non è mai troppo tardi per un gesto di solidarietà come questo, per offrire a un cucciolo la gioia di essere amato; infatti, non è mai troppo tardi per fare nessuna di queste cose. Noi di zoorprendente rispettiamo e lodiamo il lavoro svolto da questa banda di eroi che hanno lottato affinché Ashlyn avesse un gioco degno, ma soprattutto, il conforto di cui aveva tanto bisogno in un momento così difficile per lei.



Visualizzazioni post:
10

Posta navigazione

Like this post? Please share to your friends:
Sii felice e leggi gli articoli
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Videos from internet

Related articles: