Una possibilità su 104 miliardi: la storia delle uniche sei sorelle gemelle al mondo sopravvissute alla nascita

Le uniche sorelline sopravvissute al parto sono nate a Liverpool 36 anni fa. Va detto che fino a quel momento la madre aveva fatto numerosi tentativi infruttuosi di concepire. Impariamo di più sulla vita di questi straordinari ragazzi.

Niente faceva presagire pericolo quando Janet è venuta per una scansione normale. Tuttavia, la procedura ha richiesto più tempo di quanto avrebbe dovuto. Quando la donna notò l’espressione terrorizzata del dottore mentre studiava l’immagine sullo schermo, chiese cosa c’era che non andava. Sebbene il dottore affermasse che tutto sembrava essere in ordine, si supponeva che aspettasse due gemelli.

Era il tredicesimo tentativo di Janet e Graham in cinque anni di concepire bambini. Prima della scansione, gli innamorati si sono giurati l’un l’altro che avrebbero scelto l’adozione se questa volta la terapia della donna incinta non avesse avuto successo.

All’inizio Janet era entusiasta dei gemelli attesi, ma presto iniziò a preoccuparsi. Il dottore telefonò prima a un collega, poi a un altro, e questo fu tutto. Quando sono entrati nella stanza, molti specialisti hanno continuato le loro conversazioni. La futura madre alla fine perse la pazienza e chiese cosa stesse succedendo. Le sarebbero nati sei figli, si diceva.

In una tale circostanza, la probabilità di una gravidanza normale è di una su 104 miliardi. Chiaramente, Janet e i suoi figli erano sempre in pericolo. Non c’era alcuna garanzia che tutto sarebbe successo senza intoppi. Nonostante siano passati 36 anni da quel momento, la donna ha ancora paura quando racconta la sua storia.

Sebbene ora riconosca la sua preoccupazione, all’epoca accolse la notizia con calma. Le è stato rapidamente assicurato che i suoi figli sarebbero stati bene per qualsiasi motivo.

Quindi alla fine è arrivato il giorno in cui è stato richiesto un taglio cesareo. La futura mamma ha mantenuto la calma. D’altra parte, il personale dell’ospedale era sotto pressione. Il reparto maternità è stato chiuso e tutti i trattamenti chirurgici sono stati rinviati.

Un gruppo di numerosi medici ha dovuto curare ogni bambino. La futura mamma ha avuto anche accesso a un’équipe medica. Le è stata somministrata un’anestesia generale durante il travaglio. Quando ha ripreso conoscenza, ha chiesto: “Il bambino sta bene?”

È interessante notare che tutti i bambini erano ancora vivi. Erano tutte femmine e pesavano tra 2,2 e 3,5 libbre. I bambini hanno continuato a essere sani dopo alcuni giorni, quindi abbiamo potuto concludere che le loro vite non erano in pericolo. Per semplicità, i giornalisti li chiamavano dal “bambino numero uno” al “bambino numero sei” mentre ne scrivevano sui giornali. A proposito, i medici hanno affermato di avere qualche preoccupazione con il bambino numero due. I genitori ora scherzano dicendo che la seconda delle loro ereditiere sta ancora sconvolgendo alcune persone.

I genitori alla fine hanno sviluppato meccanismi di coping per i bambini. Usano passeggini doppi e imbracature per trasportarli durante le passeggiate. Di tanto in tanto venivano raggiunti da amici che ricevevano un passeggino doppio gratuito.

Ad eccezione di Hannah, tutte le sorelle ora risiedono vicino ai loro genitori e si visitano spesso. Le figlie affermano di guardare con ammirazione la madre perché quando invecchiano vedono quanto lavoro ha messo in loro.

Like this post? Please share to your friends:
Sii felice e leggi gli articoli
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Videos from internet

Related articles: