Un cane devoto si è rifiutato di lasciare l’area dell’incidente d’auto del suo padrone per diciotto mesi, così la comunità gli ha costruito una casa…

Basato sulla storia vera di un Akita giapponese incredibilmente leale e dal cuore spezzato che ha aspettato il suo padrone alla stazione ferroviaria Shibuya di Tokyo ogni giorno per nove anni dopo la sua morte, il leggendario film “Hachi: A Dog’s Tale” è l’unico film che sicuramente farti piangere in modo incontrollabile come se fossero affari di nessuno. Hachiko è stato rappresentato in diverse forme nella cultura popolare di tutto il mondo, tra cui letteratura, film, monumenti e una varietà di altri mezzi. Hachiko è un simbolo di incredibile impegno e fedeltà. La storia straziante e triste di una bellissima amicizia tra un uomo e il suo devoto cane viene raccontata 94 anni dopo in Grecia, dove questo devoto cane di famiglia non si è mosso di un centimetro dal punto in cui il suo padrone ha incontrato il suo tragico destino 18 mesi fa. Questa storia è una ripetizione di una tragedia simile avvenuta in Grecia nel 1924.

Prendi un fazzoletto, perché questo dimostrerà, ancora una volta, che non meritiamo i meravigliosi animali domestici che abbiamo. E se pensi di essere un amico genuinamente devoto e gentile, questo animale da compagnia per la casa ti insegnerà più di quanto le tue emozioni siano in grado di assorbire.

Secondo Nafpaktia News, il proprietario del cane era un ragazzo di nome Haris che aveva 40 anni. Haris è deceduto il 9 novembre 2017, dopo essere stato coinvolto in un incidente con una betoniera sulla Old Ring Road che porta al fiume Evinos. La notizia ha sconvolto il quartiere da quando suo fratello era morto in un incidente abbastanza simile a questo solo pochi anni prima.

È sorprendente come questo moderno Hachiko sia arrivato nel luogo preciso in cui si è verificato lo scontro mortale, che si trova a sette miglia e mezzo dalla sua casa a Nafpaktos, eppure si rifiuta di muoversi dal santuario lungo la strada del suo proprietario anche anche se è così vicino alla scena dell’incidente. È in lutto nello stesso luogo da quasi un anno e mezzo, e continua a tornarci ogni volta, nonostante gli infruttuosi tentativi dei cittadini di rimuoverlo dalla strada e fornirgli invece una famiglia amorevole che si prenda cura di lui.

Le persone del vicinato hanno rinunciato a tentare di convincere il cane a lasciare la sua nuova casa perché commosse dall’ostinata determinazione del cane a rimanere al fianco del suo più stretto amico umano anche dopo la morte di quest’ultimo. Invece, hanno preso la decisione di migliorare la sua qualità di vita costruendogli una piccola casa in cui vivere sul ciglio della strada, creando un santuario dedicato al suo compagno umano e fornendogli cibo e acqua su base costante mentre fissa pazientemente in lontananza, aspettando il ritorno del suo padrone. In omaggio al famoso Akita, il devoto animale da compagnia divenne noto come “Hachiko greco”.

Ci sono molti racconti strazianti che dimostrano la devozione e l’affetto incrollabili che i cani possiedono. Abbiamo appena riferito di un cane in Brasile che aveva inseguito un’ambulanza che trasportava il suo padrone che era stato accoltellato, e poi ha aspettato sulla porta dell’ospedale per quattro mesi dopo la sua morte. Ogni racconto non solo lascia un’impressione duratura su di noi, ma dimostra anche che i cani sono, infatti, tra i compagni più stretti dell’uomo e che non abbiamo altra scelta che fornire loro il nostro amore e affetto in cambio.



Visualizzazioni post:
13

Posta navigazione

Like this post? Please share to your friends:
Sii felice e leggi gli articoli
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Videos from internet

Related articles: